Dolori articolari: il sole è utile?

E’ opinione diffusa che l’esposizione al sole giovi per i dolori articolari. Spesso è così ma non può essere considerata una regola generale. Occorre sempre capire l’origine del dolore, in certi casi il sole e il calore sono controindicati.

Quando il sole è sconsigliato

La prima cosa da discriminare è se il dolore articolare ha un’origine muscolo scheletrica oppure se si tratta di un processo infiammatorio che provoca dolore e gonfiore.

In molti casi come mal di schiena, dolori cervicali e alle ginocchia, l’esposizione al sole dà beneficio ma non sempre: esposizione al sole e alta temperatura, infatti, possono peggiorare il quadro patologico e provocare un aumento del dolore.

Per comprendere quando il sole è sconsigliato bisogna distinguere tra patologie artritiche e artrosi che. Se stai programmando una vacanza durante la quale intendi approfittare dell’esposizione al sole e del calore per migliorare i tuoi dolori, devi prima sapere alcune cose per non fare un buco nell’acqua e avere un danno invece che un beneficio.

Le Artrosi

Le Artrosi sono un gruppo di patologie collegate a danni da usura alle articolazioni. Proprio per il carattere di usura che interessano varie articolazioni, ne soffrono prevalentemente le persone anziane ma non ne sono esenti anche soggetti giovani.

Attività sportive che presuppongono forti sovraccarichi a diverse articolazioni, soprattutto anca, ginocchia, caviglie ma anche la colonna vertebrale, possono colpire giovani e specialmente sportivi.

Le Artrosi in generale traggono beneficio dall’esposizione solare  e dal calore sempre entro certi limiti, senza esagerare. Ottimi in questi casi anche i fanghi caldi che possono alleviare anche dolori di una certa intensità.

Il mal di schiena trae molti benefici se causato da un fatto artrosico, dalla degenerazione strutturale delle vertebre e soprattutto dei dischi intervertebrali. Secondo il Ministero della Salute questi problemi affliggono oltre 2,5 milioni di italiani.

Le Artriti

Nelle artriti è il processo infiammatorio ad essere caratterizzante della patologia. Ciò che è coinvolto in queste patologie è tutto ciò che avvolge il capo osseo e che consente il movimento fluido, senza attriti tra i due capi ossei.

Queste sono le cartilagini e nelle artriti è presente un processo reumatico. Sebbene spesso si intenda l’artrite come una malattia tipica delle articolazioni, in realtà questa malattia può coinvolgere anche gli organi interni, la pelle e tutto ciò che contiene tessuto connettivo.

Quello delle artriti è un gruppo patologico che comprende oltre 100 diverse patologie descritte e riconosciute come tali, comprese malattie autoimmuni. Se vogliamo fare alcuni esempi di patologie artritiche, possiamo richiamare l’Artrite reumatoide, l’artrite psoriasica, la spondilite anchilosante, la fibromialgia, l’artrite gottosa e molte altre.

L’infiammazione caratterizza le patologie artritiche, quindi chi ne è colpito constata gonfiore e calore nella parte colpita. Generalmente il Ghiaccio, con il suo forte potere antinfiammatorio, porta sollievo del dolore, al contrario il calore che va ad incrementare l’infiammazione, quindi il peggioramento del quadro.

In tutti i casi in cui vi sia un’infiammazione, in linea di principio, l’esposizione al sole e al calore è da ritenere sconsigliabile.

Come comportarsi

Chi soffre di artrite ha la spiaggia preclusa? No, non è così ma occorre preferire le prime ore del mattino e quelle del tardo pomeriggio, quando il sole incide con minore efficacia con i suoi raggi e anche il picco di calore tende a scemare.

In ogni caso è utile tenere coperta la parte sofferente. Importante anche mantenere un’abbondante idratazione perché le malattie artritiche tendono a peggiorare con l’idratazione scarsa. Gli stati infiammatori tendono a trattenere liquidi nei tessuti e l’idratazione tende a favorire il ricambio e l’eliminazione dei liquidi ritenuti a causa dell’infiammazione.

Prima di decidere di esporti a sole e calore pensando di far bene per i tuoi dolori, consulta il medico e osserva le sue indicazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *