Viaggiare a Marsiglia: le attrazioni più belle nella città francese

La seconda città più grande della Francia, Marsiglia, pulsa di vitalità da dove si trova sul Mar Mediterraneo. Il suo pittoresco porto naturale ne ha fatto un importante centro commerciale per secoli. La città è stata bombardata dalla Germania e dall’Italia e dagli Alleati durante la seconda guerra mondiale, ma è sopravvissuta e oggi fonde il vecchio e il nuovo in modo entusiasmante. Marsiglia è una città fatta apposta per girovagare, dal suo centro storico alla fusione di stili architettonici. Nonostante ogni momento sia un buon momento per visitare questa città storica, le attrazioni di Marsiglia brillano davvero nelle giornate di sole: ecco quali sono le più belle.

Forte Saint-Jean

Fort Saint-Jean è un’imponente fortezza sul lungomare come ingresso al Porto Antico. Il re Luigi XIV ordinò la costruzione della fortezza, così come fece con il Forte San Nicola dall’altra parte del porto. Fu usata per i prigionieri politici durante la Rivoluzione Francese, e più tardi fu un punto d’incontro per le nuove reclute della legione straniera francese.

Occupato dai militari tedeschi, gran parte del forte fu distrutto durante la seconda guerra mondiale quando un deposito di munizioni esplose. Il forte fu restaurato 30 anni dopo, e oggi fa parte del MuCEM.

Porto Vecchio di Marsiglia

Il Porto Vecchio, o Vieux Port, è un porto naturale che ha visto l’uso fin dall’antica Grecia fondata a Marsiglia 2.400 anni fa, anche se ora serve principalmente come attrazione turistica popolare. Un tempo, 18.000 navi all’anno attraccavano nel Porto Vecchio.

Il Porto Vecchio è fatto per una piacevole passeggiata e per rilassarsi davanti a un bicchiere di vino in un caffè sul marciapiede. L’Abbazia di San Vittore, una delle più antiche chiese cristiane di Francia, si trova qui, così come il faro, il Phare de Sainte Marie e il Museo del bacino romano.

Château d’If

Château d’If è un’isola fortezza nel Mar Mediterraneo al largo di Marsiglia, a circa due miglia dal Porto Antico. Le fortificazioni occupano praticamente l’isola d’If, costruita nel 1524 per difendere Marsiglia dagli invasori che si avvicinavano dal mare.

E’ stato un successo in questo senso, nonostante la fortezza sia stata costruita in modo scadente. Il castello ospitò in seguito prigionieri politici; è famoso soprattutto come scenario del romanzo del XIX secolo “Il Conte di Monte Cristo”, scritto da Alexander Dumas. I viaggiatori possono raggiungerla in barca da Marsiglia.

Notre Dame de la Garde

Un punto di osservazione si trova in cima alla collina di Garde Hill dal XV secolo. Seguì una fortezza, che in seguito servì come base per la basilica di Notre Dame de la Garde. Oggi, una grande statua della Vergine Maria si trova in cima al campanile a guardia dei marinai, dei pescatori e di questa città portuale; è uno dei punti di riferimento di Marsiglia.

Un santuario all’interno della chiesa è anche dedicato alla Vergine Maria, la cui festa si celebra il 5 agosto. La basilica è una meta popolare di pellegrini.

Le Calanques

Les Calanques sono una serie di fiordi in miniatura a sud di Marsiglia vicino a Cassis. Le strette insenature sono racchiuse in ripide pareti di calcare o dolomia e sono molto panoramiche. Anche una parte delle scogliere rocciose sopra il Mar Mediterraneo e i suoi fiordi può durare una giornata, con accesso limitato in estate a piedi a causa del caldo estremo, mentre la crociera attraverso le insenature può essere fatta in un paio d’ore.

Samna, a sud di Marsiglia, è considerata un calanque da non perdere; ha una spiaggia rocciosa ed è popolare tra i subacquei.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *